Mercurio.

Mercurio.

Liberarsi dalle abitudini, dai gusti, dagli orari. Vivere giorni a più livelli, vedere te in ogni strada che non mi corri incontro, lasciare calcificare i sogni, inacidire. Tu che mi sali dentro come mercurio, e intanto ridere con tutti e ridere di me, seduta dove tu sei stata seduta un giorno, ricaricando la mia spina dorsale di te, dallo sfregamento della tua coscia, dall’accavallarsi dei femori lunghissimi, dal caldo del mio punto di non ritorno, umido e pulsante tra le tue gambe.

Ph. Theo Gosselin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.