Io a te.

Io a te.

Sono cresciuta.
Sui seni della mia bianca terra.
La luna al centro.
Lontana come l’amore.
Ed i miei sogni sono i nostri sogni.
Te li ho aperti come frutti.
Io. A te.
Che rispondi luce alla mia ombra.
Mentre cado tra le vertigini e gli spari
Impastando spade di fango per difenderti.
Sono cresciuta.
E basta questo.
Che si accorciano le linee della mano.
E che le spiagge sporche ci somigliano.

Ph. Eliot Lee Hazel

4 Replies to “Io a te.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *